Credevo fosse un’amica.

E’ rimasta mia amica fino a quando le sono servita.

Carla, 40 anni.
Ciao Cristina, non riesco ad accettare un fatto che mi è accaduto. Circa tre anni fa ho incontrato una mia coetanea, madre di un bambino che frequentava la scuola elementare con mio figlio. Ci siamo conosciute per caso al parco, abbiamo cominciato a parlare e dal quel lontano pomeriggio, abbiamo condiviso momenti speciali e ci siamo aiutate nella gestione dei bambini. Se lei aveva bisogno di una mano io c’ero e viceversa. Ero felice, non mi sentivo sola e sapevo che potevo contare su una persona cara. Poi la scuola è terminata e così il nostro rapporto. Non vedendoci più tutti i giorni, lei ha cominciato a non rispondere ai miei messaggi, a dirmi che era molto impegnata  e piano piano la nostra amicizia ha cessato di esistere. Mentre cercavo di darmi una spiegazione, l’ho rivista al parco con altre donne, sorridente e spensierata. Ho provato rabbia e invidia allo stesso tempo. Perché mi ha trattata così, secondo te?

Carissima Carla,
bella domanda. Credo che dovresti chiederlo a lei. O forse no. Mi spiego meglio: sembra che questa donna sia rimasta accanto a te finché le sei servita, finché la relazione è stata facile da mandare avanti. Stessi orari, stessa gestione dei figli e del tempo. Una volta che questi elementi sono cambiati lo ha fatto anche lei, cominciando a frequentare persone nuove, più adatte alla sua nuova routine. Se ti stai chiedendo se hai perso un’amica la risposta è no, perché non è mai stata tua amica. Quello che credo dovresti fare è coltivare altre amicizie e non prenderla sul personale: quello che questa donna ha fatto con te, lo rifarà con altre, probabilmente per il resto della sua vita. In ogni caso, se il tuo cuore ti dice di darle ancora una possibilità, prova a cercarla nuovamente e ad organizzare un incontro. La sua risposta ti toglierà ogni dubbio e così potrai proseguire la tua vita con rinnovata consapevolezza. Stai tranquilla, è pieno di donne vere che sono in cerca di una nuova amica, proprio come te. Devi solo dare loro la possibilità di entrare nella tua anima e puoi ottenere questo solo se distogli lo sguardo dai legami tossici. Buona fortuna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra Newsletter

Clicca QUI
X