Social Media Manager, c’è bisogno di te

Lo scenario futuro vedrà un incremento dell’offerta nel mercato del lavoro per quanto riguarda il digitale. Secondo uno studio condotto da We are Social, sono quasi 55 milioni gli italiani ad accedere ad internet, vale a dire oltre 9 su 10. Si è inoltre registrata un’ulteriore crescita di utenti di piattaforme social, ora 35 milioni, +2,9% rispetto all’anno precedente, con ben 31 milioni di persone attive su queste piattaforme da dispositivi mobili, un incremento del 3,3%. Nasce da qui l’esigenza sempre più forte di una nuova figura nel mondo del lavoro. Il social media manager è quella figura professionale che si occupa di curare l’immagine sui social network di aziende, istituzioni, organizzazioni e anche personaggi pubblici.

Questa figura professionale opera essenzialmente sui principali social come Facebook, Youtube, Twitter, Instagram e tanto altro. Il suo lavoro non è legato alla creazione diretta di profitti ma al raggiungimento di obiettivi e KPI, acronimo di Key Performance Indicators, un insieme di misure quantificabili che un’azienda usa per la valutazione delle sue prestazioni nel tempo.

Essendo una figura professionale deve possedere determinati requisiti e pertanto deve essere una persona competente, con esperienza e propensione verso questo tipo di lavoro.

Il social media manager gestisce una o più piattaforme contemporaneamente in base alle necessità, il suo lavoro può avere diversi obiettivi come ad esempio l’incremento delle vendite di un determinato prodotto o servizio o anche l’aumento della fama di una certa marca di una determinata azienda.

Entrando nel dettaglio della professione, il social media manager gestisce quelli che sono i profili social definendo piani editoriali per ogni canale, creando contenuti adatti, dopo aver studiato il target di riferimento e stilato gli obiettivi da raggiungere.

Questa figura professionale deve conoscere molto bene il mondo dei social network, senza dimenticare le competenze generali della promozione e la propensione per il settore.

L’attività del social media manager non è collegata al blogging, alla SEO o al web design. Chi lavora in questo settore deve essere in grado di operare attraverso l’analisi dei risultati, mettendo in campo delle azioni sui social basate su previsioni empiriche.

Dopo aver focalizzato gli obiettivi, il social media manager studia un piano specifico per il cliente, individuando il canale social più adatto per il raggiungimento dei risultati. In seguito sviluppa una strategia specifica andando a fissare gli obiettivi, i competitor ed il budget.

La gestione operativa dei social avviene in un secondo momento e si organizza insieme ad altre figure professionali che fanno parte della squadra di lavoro. Il social media manager deve gestire il piano editoriale definendo gli argomenti, i tempi ed i formati.

In questa fase lavora insieme ad altri professionisti quali il grafico, il copywriter e il montatore video. Successivamente si accede alla fase della gestione del pubblico, ovvero quando la pagina presente sui social network si trasforma in un canale di costumer care.

Il social media manager per trovare lavoro deve compiere un percorso uguale a quello di un qualsiasi professionista di internet. Esistono dei corsi per l’avvio verso questa professione, ad esempio si può seguire un indirizzo legato al marketing ed economia con specializzazioni in comunicazione rivolte a social media strategist.

Tuttavia i corsi di laurea non affrontano tutti gli aspetti di questa professione, per questo motivo conviene seguire dei corsi online che permettono di conseguire certificazioni fondamentali per questo tipo di lavoro. La formazione in questa professione è continua, gli aggiornamenti devono essere costanti poiché avendo a che fare con la tecnologia non esiste un punto di arrivo.

Oltre alla formazione, lavorare in un ambiente collegato al social media strategist, al fianco di un professionista esperto, è molto importante poiché in questo modo è possibile acquisire le conoscenze da chi lavora nel settore da tanto tempo.

Dario Tagliamacco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra Newsletter

Clicca QUI
X